Rischi HBOT di ossigenoterapia iperbarica

Rischi HBOT di ossigenoterapia iperbarica

Che cosa è Ossigenoterapia iperbarica? L'HBOT è un trattamento prescritto approvato dalla FDA e dall'AMA in cui un paziente respira ossigeno 100% per uso medico mentre la pressione della camera di trattamento è aumentata a un punto più alto della pressione a livello del mare. Questo aiuta a velocizzare e migliorare la naturale capacità del corpo di guarire. HBOT è un'alternativa sicura e indolore, non invasiva e / o terapia aggiuntiva. In generale, nessuna complicanza seria è associata alla terapia di ossigenoterapia iperbarica, ma alcune complicazioni o effetti collaterali possono essere correlati alla condizione primaria trattata.

Orecchio barotrauma - La difficoltà con la pulizia delle orecchie causa "scoppiettio" e può causare dolore da lieve a moderato. Il barotrauma dell'orecchio medio è l'effetto collaterale più comune della terapia HBOT. Il paziente previene il barotrauma schiarendosi le orecchie (in equilibrio) durante la discesa e la risalita della camera. È possibile utilizzare un certo numero di manovre di gonfiaggio automatico oppure utilizzare i tubi per timpanotomia per coloro che non possono gonfiarsi automaticamente.

Sinusite, infezioni respiratorie superiori e sinusite cronica - La spremitura del seno è vista meno frequentemente rispetto al barotrauma dell'orecchio medio. Antistaminici, decongestionanti e / o spray nasale possono essere utilizzati prima di entrare nella camera. Con compressione e decompressione lenta, di solito non ci sono problemi.

Miopia e Cataratta - La miopia è una complicazione reversibile dell'esposizione ripetuta a HBOT. Quando la miopia progressiva si verifica durante una serie di trattamenti HBOT, dopo il completamento dei trattamenti, l'acuità visiva cambia completamente inversa. L'accelerazione della crescita nella cataratta esistente è una complicazione dell'esposizione cronica a lungo termine a pressioni su 2 ATA. Rapporti pubblicati e una vasta esperienza clinica indicano che le nuove cataratte non si sviluppano all'interno della serie di trattamenti 30 e 50 comunemente usati negli Stati Uniti.

Polmonare - Le manifestazioni polmonari e neurologiche dell'avvelenamento da ossigeno sono spesso citate come principali preoccupazioni per l'HBOT. I limiti di tolleranza all'ossigeno che evitano queste manifestazioni sono ben definiti per l'esposizione continua nelle persone normali. I sintomi polmonari non sono prodotti dall'esposizione giornaliera all'ossigeno a 2.0 o 2.4 ATA rispettivamente per 2 o 1.5. L'incidenza delle convulsioni di ossigeno quando si utilizza un'esposizione simile riguarda 1 per trattamenti di pazienti 10,000. Anche quando si verificano le convulsioni di ossigeno, non ci sono effetti residui se il trauma meccanico può essere evitato. I pazienti con ostruzione delle vie aeree hanno un aumentato rischio di barotrauma polmonare durante la decompressione. Il barotrauma polmonare durante la decompressione è raro.

Pneumotorace non trattato - L'unica controindicazione assoluta per l'HBOT è lo pneumotorace non trattato. Il sollievo chirurgico del pneumotorace prima del trattamento con HBOT, se possibile, rimuove l'ostacolo al trattamento. Una radiografia del torace può essere necessaria per escludere il pneumotorace, se l'anamnesi del paziente include: 1) Anamnesi di pneumotorace spontaneo; 2) Una storia di chirurgia toracica; o 3) Una storia di lesioni al torace. Il pneumotorace è una complicazione, che può essere causata dal trattenimento del respiro durante la decompressione.

Convulsioni di ossigeno - L'incidenza di convulsioni è stata riportata in 0.01% dei trattamenti con 28,700 e non è mai stata riportata a meno di 2.0 ATA per un'ora o meno. Riferimento; Davis (1989) ha esaminato i pazienti 1505 trattati tra 1979 e 1987 e sottoposti a sessioni di due ore 52,758. Le convulsioni di ossigeno si sono verificate solo in pazienti 5, (0.009%) tutti completamente guariti.

Claustrofobia - La claustrofobia, che sembra essere presente in circa il 2% della popolazione generale, può causare un certo grado di angoscia di confinamento. Un lieve sedativo può essere prescritto per quei pazienti con ansia.

Dentale - Tutti i lavori dentali, i canali radicolari e le otturazioni devono essere completi. Il barotrauma dentale è altrimenti una possibilità. I pazienti non devono ricevere cure se hanno tappi dentali temporanei o canali radicolari non finiti.

Referenze

Libro di testo di Medicina iperbarica, KK Jain, MD, vol. 1, 2, 3

Pratica di medicina iperbarica, Eric Kindwall, MD

Cura del paziente che riceve ossigenoterapia iperbarica, manuale di standard di cura del paziente. 1988 Norkool, D

Ossigenoterapia iperbarica: un rapporto del comitato 1999. UHMS

Fitness per immergersi. DAN (Divers Alert Network)

UHMS (Undersea Hyperbaric Medicine Society)

IHMA (International Hyperbaric Medicine Association)

IBUM (International Board of Undersea Medicine)

NBDHMT (National Board of Diving and Hyperbaric Medical Technology)

Hai bisogno di aiuto per selezionare la tua camera perfetta?

Chiedi a un esperto!

Abbiamo un esperto in attesa di aiutarti!

Assicurati di inserire con attenzione il tuo nome, numero di telefono e indirizzo e-mail e ti risponderemo il prima possibile. Grazie!
  • Questo campo è per scopi di convalida e deve essere lasciato invariato.